PORTFOLIO - IDROSCALO DI MILANO

PORTFOLIO - CASTELLO DI SIRMIONE

COMPONENTI

I componenti del kit di base (c.d. flyboard base) sono i seguenti:

  • Supporto scarpe (shoe-bar);
  • Paio di scarpe tipo wakeboard;
  • Sistema di  rotazione  (composto  da  specifiche  sfere  per  cuscinetti  in  plastica  onde  evitare  la corrosione, che consente l’eliminazione di impurità, quali sabbia, alghe o altro);
  • Manichette con maniglia (opzionali), che si inseriscono alle braccia tramite un sistema Velcro;
  • 1 grande tubo di mt. 18 o 23 che fornisce acqua pressurizzata dalla moto d’acqua agli ugelli del supporto scarpe;
  • 1 curva a 180° che inverte l’uscita dell’acqua dalla moto;
  • 1 piastra di fissaggio dalla curva 180 ° collegata direttamente all’idrogetto della moto
  • 1 sistema di attacco rapido che permette lo sgancio tra il supporto scarpe e la moto d’acqua.

I componenti del KIT ELETTRONICO O WIRELESS (optional) sono i seguenti:

  • 1 telecomando acceleratore  di controllo remoto con  interruttore START/STOP SWITCH che invia un segnale elettronico o Wireless ad  una scheda elettronica installata nella moto d’acqua;
  • 1 cavo elettrico collegato ad una scheda elettronica; ( opzionale)
  • 1 sistema elettronico che gestisce l’alimentazione e la potenza da erogare tramite 4 scale di valore (25-50-75-100% di potenza erogata); ( centralina con meccanismo meccanico collegato al sistema originale di accelerazione tramite cavo e guaina)
  • Tipologia di moto:

Runabot ( BRP-YAM-KAWA)
Minimo 180 CV.

REQUISITI DEL RIDER

I Rider sono piloti dotati di tessera conduttore rilasciata da istruttori riconosciuti dalla FIM. Gli istruttori riconosciuti dalla FIM sono gli unici soggetti abilitati al rilascio delle tessere conduttori, mediante le quali è consentito al Rider di partecipare alle manifestazioni a calendario FIM in condizioni di idonea copertura assicurativa.
L’istruttore federale deve essere un pilota di Moto d’Acqua tesserato FIM, in possesso di patente nautica e di comprovata esperienza nell’utilizzo dei componenti c.d. flyboard.
Ogni anno il Consiglio Federale FIM nomina nuovi istruttori federali o conferma quelli in essere.

AREA COMPETIZIONE

La competizione è organizzata in un’area riparata ed idonea per competere in acque calme.
Il campo di gara è costituito da un rettangolo di 50 x 50 metri delimitato da 4  boe.non collegate fra di loro  Il lato di 100 mt. è in parallelo al litorale. L’area è approssimativamente posta a 10 mt dal litorale comunque non con un fondale inferiore a 3 mt. .
Una banchina galleggiante in un’area riparata serve da area di lancio/parcheggio e consente ai concorrenti di dare gas e decollare da entrambi i lati.
Tutte le fasi preparatorie della gara sono seguite e coordinate dal Presidente della Commissione HydroFly della FIM.

ARTICOLI

NEWS

SOCIAL

VIDEO